UN DONO DA DESCRIVEDENDO

In questa nuova sezione “DescriVedendo Extra” troverete descrizioni di opere d’arte realizzate dal Team DescriVedendo, secondo le Linee Guida, ma che non sono ancora state sottoposte all’iter di Validazione, pertanto queste Descrizioni non sono Certificate.

In questo periodo difficile che stiamo attraversando e che ci unisce seppur da lontano, noi continuiamo a lavorare nelle nostre case. 

Siamo convinti che ci sia bisogno più che mai della bellezza dell’arte e delle parole in questi giorni bui, per questo abbiamo pensato di fare un “dono” alle persone che sostengono il nostro progetto, inviando ogni settimana una o due descrizioni di opere che abbiamo scelto perché rappresentano il lavoro dei medici, in riconoscenza per tutto ciò che stanno facendo in tempi di epidemia. 

Ci siamo ispirati all’iniziativa: “ogni giorno un’opera dedicata ai nostri medici”, che la giornalista Roberta Scorranese posta sul suo profilo Twitter. 

Ci è sembrata una splendida idea e così ci siamo messi al lavoro e abbiamo realizzato le descrizioni di alcune delle opere proposte da Roberta Scorranese e le abbiamo descritte seguendo le Linee Guida DescriVedendo senza però validarle (per questo motivo queste descrizioni non sono Certificate).

L’Italia, lo sappiamo, ha opere d’arte in ogni piazza, strada o vicolo, oggi è importante che ciascuno #restiacasa per tornare il prima possibile a godere dell’arte del nostro splendido paese tutti insieme.

FRIDA KAHLO Autoritratto con il ritratto del Dottor Farill

Autoritratto con il ritratto del Dottor Farill

Frida Kahlo

Leggi la descrizione del dipinto

Guarda l’immagina ingrandita dell’opera

Demetrio Cosola la vaccinazione nelle campagne

La vaccinazione nelle campagne

Demetrio Cosola

Leggi la descrizione del dipinto

Guarda l’immagine ingrandita dell’opera

Episodio della Battaglia di Custoza - Giovanni Fattori

Episodio della Battaglia di Custoza

Giovanni Fattori

Leggi la descrizione del dipinto

Guarda l’immagine ingrandita dell’opera

Abbiamo concluso il ciclo dei “Doni” che si ispirava all’encomiabile lavoro dei medici e del personale sanitario, che non ringrazieremo mai abbastanza.
Iniziamo un nuovo ciclo, legato alla “Fase 2” e alle indicazioni di ritorno graduale alla vita di tutti i giorni.

Quel che non si vede

Quel che non si vede

Gaia Boneschi

Leggi la descrizione

Guarda l’immagine ingrandita

Commenti chiusi